Visita la sezione News!

Corriere della Sera - Inserto Corriere del Veneto 20/11/2205

TRE AMICI E DUE VESPE IN VIAGGIO VERSO L'OCEANO

Due Vespe centoventicinque di cilindrata per compagne, tre amici che in una sera di primavera si ritrovano a chiacchierare. E spunta l'idea di un viaggio su due ruote. Un tour lungo le strade di Francia, Spagna e Portogallo, fino a Lagos, costa meridionale dell'Algarve. E' il brogliaccio del romanzo breve "Fino all'oceano. In Vespa" firmato dal padovano Roberto Masiero che viene presentato oggi alle 11 alla libreria Feltrinelli di Padova.
"Parla di un viaggio ma soprattutto di amicizia, del legame che si è creato fra i tre protagonisti", spiega l'autore e protagonista del romanzo. Una storia che ripercorre le tappe di un sogno che si è trasformato in realtà. Centottantasette pagine edite dalla Webster Press di Padova e in vendita da Feltrinelli e sul sito Internet www.libreriauniversiataria.it
al prezzo di 10 euro. "Pensare che all'inizio non avevamo neppure la Vespa e non ci ero neanche mai salito", ricorda Masiero. Un mezzo i tre viaggiatori lo hanno avuto in prestito da un amico, l'altro lo hanno comprato e sistemato in pochi giorni. Due Vespe classe 1972 che hanno sopportato 7500 km di strada, di notti all'aperto, in campeggio quando andava bene. Ma si sa, in questi casi conta solo il viaggio.
Disagi e imprevisti insaporiscono ogni secondo. E così è stato

Marco De Rossi

Leggo 17.11.05


PADOVA - PORTOGALLO IN VESPA:
IL VIAGGIO DI MASIERO ALLA FELTRINELLI

Tre amici, due Vespe, un sogno: andare a vedere l'oceano dalle scogliere di Lagos ( in Portogallo).
Roberto Masiero, 31 anni, padovano, ha raccontato quel viaggio lungo 7mila km su due ruote nel libro Fino all'oceano - In Vespa (editore Webster Press, 187 pp, 10 euro). E' il diario di quel mese del 1997 passato "on the road" a caccia di miti e di sensi. Il primo libro di Roberto Masiero - che è anche un giocatore di basket - sarà presentato domenica alle 11 alla Feltrinelli di Padova da Lucia Vianello.

Giorgio Scura

 

  Il Mattino di Padova 20.11.05


TRE AMICI, DUE MOTO, UN SOGNO
La storia di un viaggio da Padova al Portogallo

Un libro dal sapore molto familiare, quello che verrà presentato oggi alle 11 alla Libreria Feltrinelli in via San Francesco; familiare tanto per chi conosce personalmente l'autore quanto per chi, almeno una volta, ha sognato di viaggiare per il mondo con gli amici e a bordo di una moto. "Fino all'oceano - In Vespa" (Webster Press 187 pp 10 euro) è la prima opera del padovano Roberto Masiero, ed è la storia vera di tre amici, due Vespe e un sogno: vedere l'oceano. Una storia così autentica che sono veri i luoghi, i tempi e perfino i nomi dei protagonisti - Roberto, Simone e Federico - che tra litigate, gomme bucate, sigarette, musica e campeggi, sono partiti da Padova per arrivare a Lagos, Portogallo. "Questo libro nasce dal desiderio di fermare e condividere una nostra bellissima e verissima esperienza. Il viaggio ha sempre un valore simbolico, ma in questo caso non si tratta di una storia esemplare, è una storia di vita vissuta"
Anche le foto dei luoghi che avete visto sono vere.
"Sono foto mie: Marsiglia, Barcellona, Siviglia, fino a Lagos. L'immagine di copertina è invece stata scattata da mio padre. E anche in questo caso le Vespe sono quelle con cui abbiamo viaggiato"
Vero, vero; ma si sa che raccontando si sublima sempre un pò.
"Devo dire che romanzavamo di più quando raccontavamo le avventure di quel viaggio agli amici. Qui ho provato a rivedere tutto quello che è successo come in un film"
Questo libro è anche la storia di una grande amicizia.
"Avevo letto di persone che visitano il mondo in Vespa, ma per me il senso più bello di questa vacanza è stata la condivisione con Fede e Simo"

Eleonora Bujatti

  Il Gazzettino di Padova 20.11.05

FINO ALL'OCEANO IN VESPA

Tre amici, due vespe, un sogno coltivato da tempo: toccare l'oceano con un dito. La voglia d'avventura e di esplorare nuovi confini con mezzi e risorse ridotte è stata la storia di tre ragazzi padovani che hanno intrapreso un viaggio di trenta giorni, con la stessa ispirazione che animò Ernesto Guevara negli anni cinquanta e raccontata nel recente film "I Diari della motocicletta". Era l'estate del 1997 quando i tre improvvisati motociclisti padovani erano quasi o poco più che diciottenni. Il ricordo di quella vacanza non è però mai venuto meno nella mente dei tre viaggiatori solitari, soprattutto da parte di Roberto Masiero che a distanza di otto anni ha deciso di fare di questa storia un libro che sarà presentato domani alle 11 da Lucia Vianello e Giorgio Scura nella libreria Feltrinelli in via San Francesco.
"Il viaggio - racconta l'autore - è stato sempre una mia passione, ma il modo in cui assieme a Federico e Simone abbiamo programmato questa particolare vacanza è avvenuto in modo del tutto casuale".
In una serata estiva come tante, davanti ad una bibita fresca, mettendo sul tavolo qualche idea per trascorrere in compagnia dei giorni da non scordare : così è nata e maturata quest'avventura, che in pochi giorni è diventata realtà "on the road".
Quella sera in birreria uno di noi disse: voglio vedere le scogliere dell'oceano. Qualcun altro aggiunse: andiamoci in Vespa. Sembrava già cosa fatta, ma il fatto è che non avevamo nemmeno le Vespe! Così una ce la facemmo prestare e un'altra la comprammo usata. Poi con le nostre due Primavera 125 del 1972 abbiamo caricato armi e bagagli, e ci siamo messi in viaggio alla volta di Lagos, in Portogallo". Nel suo libro "Fino all'oceano. In Vespa", edito da Webster Press, Masiero ripercorre i momenti e gli incontri di quegli anni, con lo sguardo maturo di chi, a distanza di qualche tempo, ha fatto di quelle esperienze un bagaglio di vita per vedere le cose in modo diverso.

Matteo Mignolli